Nato a Torino il 21.6.1963 muovo i miei primi passi artistici da giovanissimo partecipando con segnalazione al merito di tre opere, alla biennale d'arte per studenti svoltasi a Roma nel 1974 .
Già in quel periodo sono particolarmente attratto dall'astrattismo .
Successivamente vivo un lungo black out dovuto agli studi tecnici e all'inserimento nel mondo del lavoro .
A partire dal 1992 inizio a frequentare seminari di indirizzo artistico e grafico organizzati dalle varie circoscrizioni e da laboratori artistici privati .
Dal 1997 riprendo a dipingere grazie ai disegni a carboncino che mi portano a riaprire un discorso solo accantonato.
Tramite i disegni a carboncino mi riaffaccio all'astrattismo destrutturando i soggetti rappresentati e dando loro l'essenzialità corporea .
Mi esprimo con tecniche miste usando colori acrilici, pastelli a olio, tempere e vernici, utilizzando attrezzi di mia invenzione a seconda di cosa richiedono le mie rappresentazioni.
L'espressionista astratto è un poeta che cerca di rappresentare gli oggetti o le sensazioni esulando dalle forme e traducendo delle idee.
Il 3 Aprile del 2009 nasce il progetto “The Happiness Diaries“.
Le opere, che si intitolano tutte “HAPPY“ , sono sensazioni quotidiane che sfociano in una ricerca estetica realizzata con tecnica mista .
I fiori sono rivisitati ed esplosi e sono così “pretenziosi“ da voler sedurre e dare nuove direzioni alle scelte quotidiane.
La stesura di questi particolari diari mettono in atto una romantica rivoluzione: L’uomo raccolto dai fiori.

Claudio Bellino (cl.hic!)