con la musica

Un lungo foglio bianco
E tutti di fronte ad esso con il pennello in mano.
Una pennellata gialla.
Una pennellata rossa.
Senza un disegno sotto.
Solo colore in cerca di qualcosa.
Tutti uniti in un unico volo.



Gli attacchi dei pedali scattarono.
Con la bici in movimento.
Le pedalate lunghe divennero man mano più veloci approfittando degli ultimi tratti di pianura.
Dopo la prima curva iniziò la salita.
Da subito ardua.
Ero dietro al concorrente con la pettorina con il numero 10.
Da almeno venti minuti.
Su per la salita.
Il sudore mia aveva ormai disidratato.
La borraccia era vuota.
Avevo bevuto senza avere sete per prevenirla.
Mi venne in mente quella famosa foto di Coppi e Bartali appesa in un bar di Alassio
Dove uno passa la borraccia all’altro.
Allora chiamai il dieci per chiedergli l’acqua.
Non mi sentì.
Riprovai.
Stavolta mi rispose di non rompere che l’acqua l’aveva finita pure lui .Poi mi disse di gustarmi la polvere che sollevava lui standomi davanti.
Fu allora che decisi di vendicarmi e riempii la mia borraccia di pipì grazie a delle miracolose acrobazie.
Poi misi tutta la mia energia per superarlo e passargliela.
Me l’ha data uno spettatore gli dissi.



Eravamo giù nella spiaggia
Seduti sulla sabbia dorata
Il falò resisteva ancora acceso
Mentre le bottiglie vuote
Erano perse nel buio.
Le voci ormai lontane
Accompagnavano il rumore della brace
Da su della scalinata
Stavo rientrando
Quando sentii delle grida
Gioiose
Delle piccole ombre
Ravvivarono il fuoco
Potevano essere solo fate
Attirate dall’amore



Il treno sta per attraversare la valle
Disteso sul lettino mentre
Il treno sta per attraversare la valle
E’ l’alba oramai mentre
Il treno sta per attraversare la valle
L’infermiere inizia a prepararmi mentre
Il treno sta per attraversare la valle
Usciti dalla stanza mentre
Il treno sta per attraversare la valle
Entriamo nell’ascensore mentre
Il treno sta per attraversare la valle
Vedo le porte della sala operatoria mentre
Il treno sta per attraversare la valle
L’anestesista mi mette la mascherina mentre
Il treno fischia quando attraversa la valle.


Ero in macchina
Con i finestrini giù
Con il pieno d’aria
Felice di tornare a casa.